Usb VVF Viterbo “Solidarietà ai fratelli di Alessandria”

L’Usb VVF di Viterbo esprime la massima vicinanza ai vigili del fuoco morti questa notte ad Alessandria mentre operavano in difesa della comunità

Viterbo -

Questa notte, ad Alessandria, tre vigili del fuoco hanno perso la vita mentre spegnevano un incendio, due esplosioni improvvise sono state loro fatali.

Si sente già parlare di tragica fatalità e sottovalutazione del rischio. L’Usb VVF dice NO a qualsiasi ricostruzione di questo tipo, i vigili del fuoco muoiono durante il servizio perché costantemente sotto organico, costretti ad operare con mezzi vecchi, senza i giusti sistemi di rilevazione e protezione dei rischi.

Ogni comando deve avere una presenza fissa di uomini, in grado di intervenire in tutte le situazioni, a questa si aggiungono le squadre speciali. Squadre formate e addestrate appositamente per gestire situazioni emergenziali.

Gli interventi istituzionali invece invece di muoversi in questa direzione tagliano fondi e precarizzano l’intero comparto. Ricordiamo come a Viterbo, il nucleo sommozzatori (punta di diamante del soccorso in acqua) viene smantellato ed il soccorso nelle acque interne, che la legge 1570/41 demanda ai VVF viene sempre più demandato a varie forme volontaristiche.

L’Usb VVF chiede alla popolazione e alle singole comunità di sollevarsi in appoggio alle legittime richieste di sicurezza e dignità degli uomini che hanno fatto del soccorso la loro vita.

Perchè gli EROI non debbano più morire.

 

Usb VVF Viterbo

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni