Usb Viterbo parteciperà al presidio: Leonard Peltier libero!

eonard Peltier è in carcere perché lottava per i diritti del suo popolo. Il sindacato Usb e il Comitato di solidarietà con Leonard Peltier  hanno deciso di dare vita a questa iniziativa per mantenere viva l'attenzione sulle violazioni continue dei diritti umani negli Usa

Viterbo -

Usb Viterbo parteciperà, giovedì 19 gennaio 2017, insieme al Comitato di solidarietà con Leonard Peltier, al picchetto che si terrà davanti all'ambasciata Americana a Roma, per ricordare al mondo che quest’uomo è ingiustamente in carcere negli Usa, da più di 40 anni, e per chiedere a Obama un atto di clemenza prima della fine del suo mandato, firmando per la sua liberazione.

 

Leonard Peltier fu arrestato nel 1977 e condannato a due ergastoli per l'omicidio di due agenti dell'FBI. Negli anni 70 Peltier diventò membro attivo dell’AIM, il movimento per i diritti dei nativi americani. In quel periodo si è svolse una dura lotta tra una tribù dei Lakota, South Dakota, e lo Stato federale, che voleva controllare i ricchi giacimenti di quei petroli.

 

Durante uno scontro a fuoco vennero uccisi un indiano americano e due giovani agenti. Peltier fu ritenuto responsabile dell'uccisione dei federali, come dichiara Andrea Lotto, insegnante che vive Barcellona, e si batte per la sua liberazione: “Dopo cinque anni, accurati esami balistici riuscono a provare che i proiettili che uccisero i due agenti non appartenevano all’arma di Leonard, e alcuni dei testimoni che lo avevano accusato ritirano le loro dichiarazioni, confessando di essere stati minacciati dall’FBI.

 

A Leonard è stata negata la possibilità di avere una revisione del processo, nonostante le prove che dimostrano la sua innocenza. Per almeno due volte si è cercato di ucciderlo in carcere, mentre le sue condizioni di salute sono difficili. Operato ad una mascella solo grazie alle pressioni popolari, quasi cieco da un occhio, malato di diabete e di prostata, ma Leonard Peltier resiste e non rinnega nulla della sua lotta”.

 

Leonard Peltier è in carcere perché lottava per i diritti del suo popolo. Il sindacato Usb e il Comitato di solidarietà con Leonard Peltier  hanno deciso di dare vita a questa iniziativa per mantenere viva l'attenzione sulle violazioni continue dei diritti umani negli Usa. Non dimenticando Silvia Baraldini! Usb Viterbo invita la popolazione ad unirsi alla manifestazione che si terrà a Roma a partire dalle ore 17.00.

 

 

Usb Federazione di Viterbo

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni