Usb prepara lo sciopero generale a Viterbo

Costruiamo lo SCIOPERO GENERALE in ogni posto di lavoro, in ogni città e in ogni piazza e strada del nostro paese

Viterbo -

Usb Viterbo scende in piazza per manifestare il proprio dissenso contro le politiche economiche e sociali attuate dal governo Renzi. Più appuntamenti sul territorio che sfoceranno nell’evento dello sciopero generale del 23 settembre organizzato sia a Viterbo, che in altre città italiane.

 

Lo sciopero generale è di tutte le categorie, sia pubbliche che private, è indetto per per l'occupazione, il lavoro e lo stato sociale:

 

contro le politiche economiche e sociali del governo Renzi dettate dall'Unione Europea; per la difesa e l'attuazione della Costituzione e il NO alle modifiche proposte dal governo; contro l'attuale sistema previdenziale e la controriforma Fornero, la riforma Madia, il jobs act, l'abolizione dell'art.18, il contratto a “tutele crescenti”, la precarietà sul lavoro, l'attacco al potere d'acquisto dei salari e al Contratto nazionale; per il rinnovo dei contratti del pubblico impiego, per l'aumento di salari e pensioni, per il reddito per tutti, per la riduzione dell'orario di lavoro a parità di salario e per la sicurezza sul lavoro; contro le privatizzazioni, la deindustrializzazione del paese, le delocalizzazioni e per la nazionalizzazione di aziende in crisi e strategiche per il paese; per la scuola e la sanità pubblica e il diritto all'abitare; contro la Bossi-Fini e il nesso permesso di soggiorno – contratto di lavoro per garantire pari diritti a tutti, indipendentemente dalla nazionalità; per un fisco giusto senza condoni agli evasori;per la democrazia sui posti di lavoro ed una legge sulla rappresentanza che annulli l'accordo del 10 gennaio 2014.

 

Allo stesso tempo lo sciopero è strettamente collegato al nostro forte e determinato NO al Referendum con il quale Renzi intende modificare la Costituzione ed imporre un sistema istituzionale sempre meno democratico e sempre più autoritario.

 

Invitiamo tutte le forze sindacali e sociali realmente alternative, democratiche e conflittuali, a unirsi al percorso verso lo sciopero generale, in modo da potersi ostruire tutte le fasi attraverso le quali giungere ad un'azione comune verso il 23 settembre.

 

Costruiamo lo SCIOPERO GENERALE in ogni posto di lavoro, in ogni città e in ogni piazza e strada del nostro paese. Saremo in piazza a Viterbo: sabato 23 luglio, Piazza dei Caduti (largo Coin), dalle ore 17.00 alle 20,00 con un banchetto informativo e la nostra pittaforma programmatica: VOGLIO LAVORO E STATO SOCIALE.

 

 

Luca Paolocci

Unione Sindacale di base di Viterbo

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni