USB: Guido Lutrario? Un pericolo per la società e per lo Stato

Manifestazioni, blocchi, sit-in, scioperi sono tutte modalità che il sindacato usa in difesa dei diritti di ogni lavoratore

Viterbo -

Usb Viterbo esprime la massima solidarietà nei confronti del proprio dirigente sindacale Guido Lutrario, membro dell’Esecutivo Confederale e responsabile regionale Usb Lazio. Lutrario, nella giornata di ieri, ha ricevuto un “avviso orale”, previsto dal Codice antimafia (articolo 3 D.lgs. 6/9/2011 n° 159 – Decreto antimafia), per le attività svolte come sindacalista sul territorio.

 

Non esitiamo a definire allucinante il dispositivo legislativo utilizzato che nell’utilizzo specifico è finalizzato a consentire l’irrogazione di prescrizioni limitative della libertà al compimento di qualsiasi ulteriore atto venga ritenuto, a giudizio delle forze dell’ordine, pericoloso per la sicurezza del Paese.

 

Manifestazioni, blocchi, sit-in, scioperi sono tutte modalità che il sindacato usa in difesa dei diritti di ogni lavoratore. Questi sono i mezzi a disposizione di un sindacato antagonista e conflittuale nei confronti di chi usurpa e vuole mettere a tacere la voce dei cittadini. Questo è un vero e proprio atto di intimidazione.

 

In questo momento storico molti sindacati italiani hanno dimenticato cosa vuol dire essere un sindacato. Siedono al tavolo delle trattative contrattuali e sottoscrivono patti senza fiatare. L’abolizione dell’articolo 18 ha per sempre minato la tutela di ogni lavoratore. Il Jobs Act ha rende ha reso il lavoro ancora più flessibile e precario.

 

L’Esecutivo nazionale USB e la USB tutta respingono al mittente questa gravissima provocazione e, ribadendo la propria determinazione a proseguire nella difesa strenua dei diritti dei lavoratori e delle lavoratrici con le modalità e gli strumenti che ritiene necessari, chiede l’immediato ritiro di questo odioso provvedimento intimidatorio e invita tutte le forze sindacali, politiche e sociali ad esprimere solidarietà e a mobilitarsi in difesa della possibilità di organizzare e praticare il conflitto sindacale.

 

Usb Viterbo indice un urgente coordinamento, martedì 5 luglio alle ore 17,30 presso la sede in via Monte Pertica 14, per questo gravissimo fatto.

 

 

Luca Paolocci

Usb Viterbo

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni