8 marzo: Unicoop Tirreno dona 5000 euro a Di.re. Ma si dimentica dei 600 esuberi.

Viterbo -

 

Unicoop Tirreno, per la festa della donna, ha deciso di non regalare mimose, ma dona 2 euro all'associazione Di.re, in campo campo contro la violenza di genere.

 

Peccato che per risanare l'azienda si sono messi in campo tagli a negozi e personale per un totale di 18 strutture e 600 esuberi. Nella nostra provincia le unità interessate sono: Coop di Acquapendente, Vallerano e Tuscania.

 

Con 5.206 euro, Unicoop dà una bella ripulita alla sua immagine schierandosi a favore dei diritti delle donne, ribadendo che “...stiamo semplicemente riconoscendo senza pregiudizi il valore professionale delle lavoratrici. Le imprese che riconoscono questo valore, che adattano l’organizzazione ad esigenze diverse da quelle tradizionali mostrano performances migliori, perché riescono ad utilizzare tutte le risorse di intelligenza e di lavoro disponibili.” Quindi ogni riconoscimento è sempre finalizzato alla produzione.

 

Naturalmente, non una parola sulle condizione del lavoro femminile in Coop, tanto meno i numeri delle lavoratrici licenziate per una mala gestione delle risorse e investimenti da parte dell'azienda.

 

Donne nel Commercio Usb Viterbo

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni