P.A.: PIU' 20% DI LISTE USB RISPETTO ALLE ELEZIONI RSU 2012

Dato importante che testimonia radicamento e crescita in tutto il territorio

Viterbo -

È scaduto il 6 febbraio scorso il termine per la presentazione delle liste per il rinnovo delle RSU nel Pubblico Impiego e l’USB ha presentato complessivamente il 20% di liste in più rispetto a quelle della scorsa tornata elettorale, che si svolse nel 2012.

 

 

 

"E' con estrema soddisfazione che rendiamo noto questo dato - dichiara Daniela Mencarelli, dell'Esecutivo Nazionale di Pubblico Impiego - un primo importante risultato, ottenuto soprattutto grazie all'impegno di migliaia di candidati, che conferma il radicamento e la crescita dell’USB in tutti i comparti della Pubblica Amministrazione e in tutto il territorio nazionale”.

 

“Il 20% in più di liste presentate - evidenzia la dirigente sindacale - comporta anche un incremento del 30% del nostro bacino elettorale. Questo incremento, nonostante la significativa riduzione di personale che ha colpito tutti i settori del Pubblico Impiego, permetterà ad un numero ancora più ampio di lavoratrici e lavoratori pubblici di scegliere attraverso il voto alla USB Pubblico Impiego da che parte stare, respingendo al mittente il 3 4 e 5 marzo le politiche complici di Cgil Cisl e Uil e quelle clientelari dei vari sindacati autonomi”.

 

L’ottimo risultato si conferma anche nella Provincia di Viterbo dove le liste presentate sono in percentuale ancora maggiore rispetto alla media nazionale.

 

I lavoratori sembrano chiaramente aver accolto l’appello di ex dirigenti della CGIL a sostegno delle RSU.

 

Di seguito si riporta l’appello

APPELLO DI EX DIRIGENTI DELLA CGIL

A SOSTEGNO DELLE LISTE RSU

DELL’UNIONE SINDACALE DI BASE

 

Le lavoratrici e i lavoratori senza sindacato sono niente.

Non è solo una enunciazione di principio, ma la descrizione di ciò che è accaduto in questi anni dopo la rinuncia di CGIL CISL e UIL a rappresentare il mondo del lavoro. Di fronte a leggi che cancellavano diritti, ultime in ordine di tempo l’allungamento sino a quasi 70 anni dell’età pensionabile, la precarizzazione di massa e la cancellazione dell’articolo 18, queste organizzazioni hanno abdicato al proprio ruolo lasciando liberi i vari Governi, che si sono succeduti negli anni, di riscrivere le regole del mondo del lavoro, cancellando conquiste e diritti storici.

Per anni tutti noi abbiamo combattuto contro questa deriva dentro la CGIL, ma abbiamo dovuto prendere atto che questa organizzazione ha cambiato la propria natura, privilegiando gli interessi delle imprese e accettando supinamente che ai lavoratori e alle lavoratrici fosse dato il compito di pagare il costo della competitività, a cui oggi si è aggiunto il prezzo della crisi. Il pubblico impiego è l’esempio lampante che dimostra come si sia stati accondiscendenti con il blocco dei contratti, con la riduzione degli organici e dei servizi attuati, in altre parole con la spending review voluta dai governi, circoscrivendo la critica nelle sole dichiarazioni alla stampa.

Noi continuiamo a pensare che sia indispensabile la presenza di un sindacato che organizzi la resistenza e la lotta delle lavoratrici e dei lavoratori. Solo cambiando i rapporti di forza possiamo avere la speranza di riprenderci ciò che ci è stato tolto.

Dopo anni di militanza nella CGIL abbiamo lasciato questa organizzazione, rifiutando di continuare ad accettare la politica della limitazione del danno. Al termine di questo percorso, voluto da Governi e imprese, la “limitazione” del danno si è concretizzata nella “rateizzazione” del danno. Alla fine si è realizzato tutto ciò che, sin dall’inizio, era stato proposto contro gli interessi delle lavoratrici e dei lavoratori.

Oggi siamo iscritti e militanti di USB. E’ stata per noi una scelta sofferta ma naturale. In USB abbiamo trovato la nostra casa, il sindacato che vogliamo, il sindacato che serve. Una vera alternativa sindacale.

Più saremo, maggiore sarà la forza che tutti insieme avremo per ricostruire il grande sindacato di classe e di massa di cui abbiamo bisogno per tornare a vivere in una società civile degna di questo nome.

Per questo vi invitiamo a candidarvi nelle liste dell’Unione Sindacale di Base, a sostenere i nostri candidati ed anche ad iscrivervi.

Le elezioni delle RSU nel Pubblico Impiego sono un’importante occasione nella quale far sentire la voce dei lavoratori e delle lavoratrici chiara e forte per dire:

 

”Un altro sindacato è possibile”

Votare e aderire a USB è la strada giusta

 

 

Raffaele Atzeri già Direttivo regionale Funzione Pubblica CGIL Sardegna ;

Gianfranco Besenzoni già Presidente Collegio Ispettori Filcams nazionale

Gaetano Busetta già RSA CGIL VV.F. Responsabile Pantelleria

Salvatore Caricato già Segretario Generale Funzione Pubblica CGIL Lecce

Graziella Cetorelli già Segretaria Funzione Pubblica Terni

Sonia Circosta già Segretaria FLC CGIL Reggio Calabria

Cinzia Colagrande già presidente Direttivo Funzione Pubblica Terni e RSU Comune Terni

Fabrizio Collazzoni già Segretario Generale Funzione Pubblica CGIL Terni

Giuseppe Del Bello già Direttivo provinciale Funzione Pubblica CGIL Trapani - RSA CGIL VV.F.

Nicolò Del Serro già Segretario generale Funzione Pubblica CGIL Trapani

Delio Di Blasi già Segretario CGIL Cosenza

Paolo Favetta già Segretario regionale Funzione Pubblica CGIL Umbria

Donato Ianaro già Segretario provinciale SPI Vicenza

Luca Locci già Segretario Funzione Pubblica CGIL Cagliari;

Eugenio Magri già Direttivo provinciale SPI CGIL Vicenza

Michele Marino già Direttivo provinciale Funzione Pubblica CGIL Trapani

Rosario Marra già componente delegazione trattante Funzione Pubblica CGIL Corte dei Conti

Bontà Mellì già Direttivo provinciale FP CGIL TRAPANI - RSU Comune Petrosino

Franca Peroni già Segretaria nazionale Funzione Pubblica CGIL

Alessandra Perrotta già Direttivo CGIL Regionale Regione Liguria

Francesco Rizzo già Comitato Centrale FIOM

Francesco Paolo Rizzotto già RSU CGIL Belice Ambiente

Pietro Rossi già Segretario Generale CGIL Cosenza

Maurizio Scarpa già Vicepresidente Direttivo nazionale CGIL e Segretario nazionale Filcams

Corrado Tabbida Siena già Segretario Generale Funzione Pubblica CGIL Catania

Ignazio Ulmone già RSA CGIL Trapani Servizi

 

 

 

PS

• i nomi verranno pubblicati in ordine alfabetico

• far sottoscrivere anche compagni e compagne che hanno lasciato la CGIL da parecchi anni se hanno avuto un ruolo di funzionari

• far aderire anche delegati se componenti dei direttivi CGIL provinciali, sia di categoria sia confederali, che hanno aderito a USB negli ultimi due/tre anni.

• Inviare le adesioni anche singole alla email m.scarpa@usb.it

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni