CONSEGNA ACQUA PORTA A PORTA. SODDISFAZIONE USB

Viterbo -

Apprendiamo con soddisfazione, sia dagli organi di informazione che da un colloquio informale con Il Sindaco di Viterbo MICHELINI, che si è concluso il bando per il reperimento di alcuni lavoratori per lavoro occasionale accessorio, da retribuire tramite voucher, questi lavoratori saranno addetti principalmente per la consegna dell’acqua porta a porta per le persone con difficoltà, anziani, disabili, ecc.

Come USB Viterbo, e come parte attiva dell’associazione “noi non ce la beviamo”, che ha più volte fatto questa richiesta all’Amministrazione comunale, riteniamo che questo sia un passo nella giusta direzione nella gestione dell’emergenza “Arsenico”, tuttavia riteniamo che soltanto l’abbattimento di questa sostanza nell’acqua erogata dai rubinetti della TALETE, possa definitivamente risolvere questo problema di salute pubblica.

Per questo sollecitiamo l’Amministrazione Comunale tutta a rispondere alle altre nostre richieste quali:

 

1) RIDUZIONE DELLE TARIFFE DELL’ACQUA;

2) ANALISI SETTIMANALI DELLA A.S.L. DELL’ACQUA EROGATA DALLE CASETTE DELL’ACQUA;

3) PUBBLICAZIONE SETTIMANALE DEI DATI RELATIVI ALLE ANALISI DELL’ACQUA NEI LUOGHI ATTIGUI ALLE STESSE CASETTE DELL’ACQUA;

4) STATO DEI LAVORI: DATE CERTE RELATIVE ALL’INSTALLAZIONE DEI DEARSENIFICATORI PUBBLICI ALLE SORGENTI CHE RIFORNISCONO LA CITTÀ, SIA NELLE ZONE SOTTO I 20 MG/L CHE NELLE ZONE CON VALORI SUPERIORI, COMUNICAZIONE DATE DI FUNZIONAMENTO;

5) RICHIESTA DI INTERVENTO SANITARIO CHE PREVEDA IL MONITORAGGIO PERIODICO E GRATUITO DELLA SALUTE DEI CITTADINI

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni