ANCHE IN FILA PER FIRMARE CONTRO I MULTI INCARICHI DEI MANAGER PUBBLICI!

Viterbo -

È andata molto bene, dichiara Lino ROCCHI della USB Viterbo, oggi di fronte alla sede INPS di Viterbo, abbiamo raccolto più di 250 firme in poco più di due ore, lo scandalo della sommatoria di incarichi e quindi di reddito dei Dirigenti pubblici ha portato molti cittadini a firmare la nostra petizione contro la sommatoria di incarichi dei manager pubblici.

Sommatoria in alcuni casi di anche oltre 25 incarichi, il che significa lavorare un giorno al mese per ogni società, cosa inammissibile in momenti di crisi ed inaccettabile in una moderna democrazia!

 

In un momento in cui anche quando si sventolano nelle trasmissioni televisive le proprie dimissioni, ma nel contempo non solo si rimandano di ora in ora ma si procede a nuove nomine di dirigenti regionali, la USB sta dalla parte dei cittadini italiani, dalla parte dei lavoratori che sono spesso costretti a scegliere tra morire di fame o morire di malattie da inquinamento dell’ambiente, dalla parte dei giusti.

Occorrono regole nuove, nella politica, nell’amministrazione pubblica, nella morale, occorre riacquistare il protagonismo del Cittadino, del lavoratore, degli onesti.

 

Quello che abbiamo fatto oggi a Viterbo ed in tutto il Lazio, è la riprova che in Italia qualcosa sta cambiando, che nessuno ha più “L’anello al naso” e che nessuno ha più intenzione di vedere calpestati, non solo i propri diritti, ma anche la propria dignità e ruolo nel consesso sociale!

 

La politica, il capitalismo assistito e sovvenzionato all’Italiana, gli inquinatori, i mangiatori di ostriche e champagne sono avvisati!

 

Noi andiamo avanti, conclude Rocchi, insieme ai Lavoratori, ai cittadini, ai malati, ai pensionati, alle Donne ed a tutti quelli che hanno detto Basta!!!

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni