25 Aprile: la festa ve la facciamo noi.

Civita castellana -

Il 25 aprile saremo davanti al Supermercato Superconti di Civita Castellana aperto in un giorno di festa, per smascherare il grande imbroglio di cgilcisluil e dei padroni! L'attacco portato in questi ultimi anni al lavoro, all'occupazione, allo stato sociale, al diritto e alla democrazia non ha eguali in questo paese e nell'intero continente europeo. Sembra sia ineluttabile che giorno dopo giorno si perdano quote di lavoro ed aumentino disoccupazione e precarietà, che milioni di persone vivano lo spettro della povertà, che altrettanti non riescano più a curarsi o ad affrontare una minima spesa imprevista senza indebitarsi, che perda casa chi è in affitto come chi sta pagando un mutuo perché perde il lavoro, che migliaia di migranti muoiano nei nostri mari. E intanto le borse aumentano i loro guadagni e la forbice tra ricchi sempre più ricchi e poveri sempre più poveri si allarga in modo abnorme e i problemi sociali si affrontano in termini di ordine pubblico. Se muoiono migliaia di migranti sulle nostre belle coste si mandano le cannoniere. Se in mezzo mondo scoppiano contraddizioni sociali, culturali e religiose, tutte figlie però dell'eterno squilibrio economico tra i paesi ricchi e quelli poveri, allora si ricorre alla retorica e alla guerra. “Tutto inevitabile! Tutto naturale! Tutto ascrivibile al mercato che si autoregola e che prima o poi troverà un suo equilibrio”: questa la sintesi di chi detiene il potere economico e politico. E invece non è così! Ci sarebbe bisogno di un forte scossone culturale, sociale e politico per ribaltare proprio queste “certezze” che certezze non sono. Si dovrebbe “rovesciare il tavolo” anche in questo paese dove sembra che il berlusconismo non si sia fermato a Berlusconi, ma si sia trasformato nel renzismo. La stessa politica spettacolo con forme meno eccessive ma che porta avanti contenuti ancor più devastanti dal punto di vista sociale. RICONQUISTARE I DIRITTI Usb e il Comitato Di Lotta Lavoratori e Disoccupati di Civita Castellana e Viterbo da oggi hanno iniziato un percorso di lotta e rivendicazioni che culminerà con una manifestazione il prossimo 25 Aprile. Oggi si é svolto l’ennesimo presidio davanti alla Cooperativa Città Aperta che ha licenziato 5 dipendenti tutti iscritti ad USB! Senza confronto , colpendo in modo discriminatorio gli iscritti al sindacato di LOTTA! Sabato 18 Aprile saremo presso il mercato di Civita Castellana e nei giorni successivi ai cancelli delle fabbriche, una realtà dove i padroni aumentano i fatturati ed i lavoratori vengono licenziati e la forza lavoro resa sempre più flessibile grazie al complice silenzio dei sindacati compiacenti e delle istituzioni. Il prossimo 25 aprile sarà il 70esimo anniversario della Liberazione (1945-2015); non ci vogliamo limitare ad una manifestazione di sola testimonianza ma saremo “in lotta” per iniziare a riconquistare i diritti persi negli ultimi trent’ anni dove padroni e sindacati compiacenti hanno limato ogni tutela del lavoro fino ad arrivare alla riforma del Jobs Act e al lavoro gratuito all’EXPO di Milano! IL LAVORO GRATUITO E’ ILLEGALE E CGILCISLUIL HANNO FIRMATO UN ACCORDO ILLEGALE!!!! Il 25 aprile SMASCHERIAMO il grande imbroglio di cgilcilsuil e dei padroni! La festa non si vende, ma per davvero. Da un po’ di tempo stiamo assistendo ad una farsa sindacale riguardo alle aperture dei negozi e centri commerciali nei giorni festivi. Si tratta della (presunta) contrarietà da parte di Cgil-Cisl-Uil alle aperture in queste date. Ma in nessuna realtà vengono dette le cose come stanno veramente, ossia che il lavoro nel giorno rosso di calendario non è obbligatorio. Lo sciopero quindi non ha alcun senso, semplicemente perché l’ordine di servizio obbligatorio da parte di una qualsiasi azienda a un lavoratore è illegittimo, ragion per cui il dipendente può non presentarsi al lavoro non rischiando alcuna sanzione e vedendosi comunque pagata quella giornata che, lo ricordiamo, i Ccnl definiscono come “giornate che devono essere retribuite” (intendendo che sono pagate a prescindere dal fatto che il dipendente lavori o meno, e a prescindere addirittura dal fatto che il negozio sia aperto oppure no). IL 25 APRILE SAREMO DAVANTI AL SUPERMERCATO SUPERCONTI IN VIA TERNI A CIVITA CASTELLANA! LA LOTTA RIPARTE, DA OGGI!

 

USB

 

Comitato di Lotta Lavoratori e Disoccupati Civita Castellana e Viterbo

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni