NASCE A VITERBO LA FEDERAZIONE DEL SOCIALE

Il 13 luglio il Sindacato di Base presenta la Federazione del Sociale. Sempre più al fianco di tutti gli sfruttati. Sono sfruttati i braccianti. Sono sfruttati i rider. Sono sfruttati i senza casa. Sono sfruttati i disoccupati e i precari.

Viterbo -

Gli sfruttati sono le milioni di persone, italiane e straniere, impoverite da decenni di liberismo sfrenato, che i governi, di qualsiasi colore, credevano ormai di aver ridotto al silenzio. Milioni di persone che, invece, stanno ribaltando il tavolo per riconquistare i diritti cancellati.

Il sindacato di Base e la Federazione del Sociale lotteranno insieme a tutti i lavoratori, tradizionali e atipici, costretti a sottostare a contratti part-time, ibridi, gig o completamente in nero. Insieme ai migranti e a tutti coloro, che dovrebbero avere accesso a sanità, istruzione e trasporti pubblici e all’edilizia agevolata, ma a causa di tagli e privatizzazioni si vedono negare questo diritto.

Durante l’incontro, verrà presentata una guida per i senza fissa dimora, come strumento fondamentale e di prima necessità per chi, trovandosi in uno stato di privazione,  non sa a chi rivolgersi nella città di Viterbo. Al termine della presentazione si terrà un dibattito, con la presenza di Silvio Antonini e Peppe Sini, sulle vere forme di mutualismo, strumento necessario per sostenere le lotte di lavoratori e attivisti.

L’Usb Viterbo invita cittadini e giornalisti il 13 luglio, a partire dalle 17:30, in sede (via Garbini 51, Vt) per la presentazione e per affrontare insieme queste tematiche.

Elisa Bianchini